La nostra azienda

Giuseppe Bucco e Flavio Cavalli nel 1975 si diplomano all’Istituto d’Arte per la Ceramica di Nove e nel 1977 fondano a Marostica Lineasette avviando un laboratorio di ricerca e di sperimentazione. Vi è infatti fin da subito, da parte di entrambi, l’intenzione di individuare nuove forme stilistiche e nuove tecniche produttive che vadano da un lato ad affiancare e arricchire la tradizione del loro comprensorio e da un altro siano l’elemento distintivo della loro identità artistica e artigianale. Viene scelto il grès porcellanato, ceramica dalle straordinarie qualità fisiche di durezza e impermeabilità, come materiale d’elezione per la produzione di vasi, vassoi, bottiglie, figure d’uomini e d’animali, tutti studiati, disegnati e realizzati con l’apporto artistico di entrambi. Le loro collezioni riscuotono un successo sempre crescente, cosicché la loro figura di artisti e artigiani vengono sempre più conosciute. Nel 1987 il laboratorio viene spostato nell’ampia costruzione in acciaio e cemento disegnata dall’architetto Aldo Loss, allievo del celebre Carlo Scarpa (ora sede degli uffici e dello showroom) e successivamente la produzione viene nuovamente ricollocata in un laboratorio, nella zona artigianale del comune limitrofo di Nove, centro della ceramica veneta.
Lineasette sita nel cuore di Marostica (VI), Vi invita a visitare l’ampio Showroom realizzato per offrirVi la possibilità di entrare in contatto con la passione e l’entusiasmo, che dal 1977 la spingono a realizzare, con un metodo di produzione rigorosamente artigianale, oggetti lavorati a mano in gres porcellanato, che viene reso perfettamente impermeabile dalla cottura ad elevata temperatura (1200°C).

L’engobbio di rivestimento è composto da argilla mista ad ossidi metallici, coloranti e fondenti uniti a sabbie silicee che donano ai manufatti il caratteristico effetto di puntinatura.
Tutte le creazioni di Lineasette sono il risultato di un’approfondita e appassionata ricerca della tecnica ceramica e del design contemporaneo. Ogni oggetto è una piccola scultura dai tratti puri ed essenziali, come modellata dagli elementi naturali. Per Flavio Cavalli e Giuseppe Bucco, ogni creazione deve rispondere a dei requisiti fondamentali: armonia, equilibrio, gioia, libertà movimento. La forma deve essere libera e armonica, ruvida o liscia, opaca o lucida; deve formarsi, confondersi, deve stupire.
Ogni singolo oggetto è curato personalmente dagli ideatori che ne seguono le varie fasi di lavorazione, dal design al prodotto finale, garantendo in questo modo la qualità dell’opera artigianale.